Sul Giallo & sulla Lana

Il GIALLO – la storia l’ha consacrato anche essa da qualche parte ben definita ed alcuni studi specifici sviluppano il soggetto.

I significati del colore Giallo

Il colore Giallo è il più caldo, il più espansivo e forse il più animato colore. Il Giallo è intenso, ampio ed abbagliante come un flusso di metallo fuso, ed essendo difficile ad estinguere, esso si riversa sempre. Il Giallo rappresenta i raggi del sole che attraversano l’azzurro celeste ,avendo il potere della divinità dell’altro mondo.

Il Giallo brilla con ottimismo, felicità e dà una luce interiore. Le sfumature di giallo dorato trasmettono la promessa di un futuro pieno di realizzazioni. Il Giallo si distingue tra gli altri colori ed inspira un pensiero positivo e creativo.

Il Giallo è il colore del movimento, della spiritualità. Tonifica il corpo, lo spirito, stimola la funzione intellettuale ed il potere di concentrazione. Esprime una forte personalità, estroversa, che manifesta buonumore e l'apertura mentale.

Il Giallo rappresenta l'intelligenza, il talento, la ricchezza, il successo, la gloria.               
Chi indossa questo colore si sente bene con se stesso.

Il giallo è un colore maschile, un colore della luce e della vita, senza poter tendere all’oscurità. Questo è stato ben osservato da Kandinsky : “Il Giallo ha un tale anelito alla luce non ci può essere giallo molto scuro. Quindi possiamo dire che tra il bianco e il giallo è una affinità profonda, fisica. ”

Il giallo è il simbolo della giovinezza e dell'immortalità divina. La luce d’oro diventa spesso un percorso di comunicazione a due vie, un mezzo tra l'uomo e Dio.

Essendo di essenza divina, il giallo dorato è diventato sulla Terra un attributo del potere dei principi, dei re e dei imperatori, un attributo che mostra l’origine divina del loro potere.

Il giallo è il colore dell'eternità, così come l'oro è il metallo dell’immortalità. Gli ambedue si trovano alla base del rituale cristiano. 

Ma questo colore della spiga matura annuncia il colore dell’autunno quando la terra diventa snuda, perdendo il suo manto di verde. Allora il Giallo significa la vecchiaia, l’arrivo della morte. Così, al limite, il giallo diventa un sostituto per il nero.

Quando si rompono i sacri vincoli del matrimonio, il giallo è associato con l'adulterio, come nel caso della rottura a causa di Lucifero, dei vincoli sacri dell’amore divino.

Gli effetti del colore Giallo

In cromoterapia, il colore giallo si dice che purifica il corpo.

Il colore giallo stimola il sistema nervoso centrale, aumenta la capacità digestiva, migliora il tono facendoci sentire in forma. L'azione più importante è quella di migliorare la digestione.

Inoltre stimola il sistema linfatico e garantisce il suo funzionamento ottimale.

Il colore giallo dà padronanza di  sé aumentando l’autocontrollo e migliorando lo stato di lucidità mentale. A livello mentale aiuta ad ottenere una conoscenza profonda, che permette di raggiungere uno stato di saggezza.

Gli effetti fisiologici del colore giallo : stimola il nervo ottico, influisce il funzionamento normale del sistema cardiovascolare.

 Gli effetti psicologici del colore giallo : calore, intimità elevata, soddisfazione sublime, ammirazione, rinvigorimento, colore caldo, dinamico, essendo il colore il più allegro, stimola la vista, è calmante per le psiconevrosi, dà la sensazione di avvicinamento nello spazio, stimola e mantiene lo stato di vigilanza, migliora la capacità di focalizzare ed aumenta l’attenzione, incline alla profonda comunicabilità, dà uno stato di appagamento mentale, aiuta il potere della memorizzazione.

Il giallo – è un colore benefico ed in combinazione con il bianco puro si ottiene un giallo pallido. È anche il colore della gelosia. Sappiamo che questo colore stimola e mantiene la vigilanza, migliora la capacità di mobilitazione e la concentrazione dell’attenzione, predispone alla comunicabilità; dà una sensazione di calore e di intimità. Il giallo è il colore caratteristico per il tipo attivo, espansivo, investigativo e con un alto livello di aspirazione.

Il Giallo aiuta all’incremento della capacità di prendere decisioni basate sulle informazioni ricevute dall'esterno, contribuisce a calmare il sistema nervoso, a rilasciare la paura, la sensazione di confusione mentale, porta la sensazione di poter gestire le situazioni nuove e guarisce ogni tendenza al perfezionismo.

I “gialli” di solito sono educati ed hanno uno spirito creativo ben sviluppato. Sono metodici e possono essere ottimi dirigenti. Sanno molto bene come stabilire le proprie emozioni e quindi spesso sembrano impassibili. In caso di problemi articolari devi sapere che il giallo è la soluzione. Gli effetti stimolanti del giallo possono essere utili nell’artrite lieve o nel reumatismo. Il giallo deve essere indossato vicino alla pelle, cosi che il suo effetto sia massimo. Il giallo induce l'ispirazione e l'ottimismo ed è ideale per dipingere la camera dei bambini o la camera di studi. I cibi gialli, come i peperoni, le frutta di mango, il pompelmo, il limone e l’ananas sono eccellenti disintossicanti.

Indicazioni terapeutiche del colore giallo :
- malattie del fegato,

- malattie della vescica biliare,
- gonfiori addominale, flatulenza,
- cellulite,
- colite,
- stipsi,
- diabete,
- dispepsia,
- eczeme e malattie della pelle,
- edema (gonfiore sotto la pelle),
- esaurimento nervoso,
- emorroidi,
- indigestione,
- lebbra,
- migrena,
- paraplegia (paralisi degli arti inferiori),
- mal di stomaco.

 


LANA - informazioni che confermano il valore, l'utilità ed i benefici meravigliosi di questo regalo dello spazio rumeno pastorale.


 

http://www.as-fitomed.ro/terapii-traditionale/lana-in-tratamente.html:
LA LANA NEI TRATTAMENTI (riscalda e tratta)

 Quando l'estate si allontana, cominciamo a cercare insistentemente modi per ritrovare il calore ed il comfort. Indossiamo un maglione caldo e ci copriamo con una coperta di lana. A proposito, la lana non ci attrae invano. I fili hanno una energia positiva e ci aiutano a rimanere sani.

Sin dai tempi antichi, vari popoli si trattavano con lana, che è un rimedio analgesico, anti-infiammatorio e tonico. Le qualità terapeutiche sono state scoperte dai guaritori dei popoli nordici che sono raggiunti a risultati spettacolari nel curare varie malattie con lana naturale. Lo zar russo Pietro , dopo una notte di libagione (baldoria), chiedeva minestra acida, feltro e calze di lana. E procedeva bene. È scientificamente provato che l’indossarmento di calze di lana, fatti dalla nonna, migliora la circolazione sanguigna, dilata i vasi sanguigni e abbassa la pressione sanguigna.

 Nel XIX secolo il professore tedesco G. Iegher consiglia ai suoi pazienti, per drenare il corpo, di indossare biancheria intima, vestiti di lana, biancheria da letto, ma anche l'uso di vari oggetti come i portafogli, i fazzoletti, l’ombrello confezionati di lana. Il professore sottolineava che il più grande effetto è ottenuto seguito all’uso della lana non verniciata. Le ricerche contemporanee hanno confermato che qualsiasi malattia provoca variazioni del potenziale elettrico del corpo. Nessun preparato farmaceutico non è in grado di regolarla immediatamente. E la lana, soprattutto quella non verniciata, che non è stata trattata con soluzioni chimiche, ha una energia benefica, conserva tutte le proprietà biologiche ed uno degli elementi più importanti terapeutici -  la lanolina. Tra i fili morbidi non sono stati trovati microbi o virus. Invece, dispositivi sensibili ad alta precisione hanno trovato nella composizione del montone delle particelle di oro. Per il momento, la loro funzione rimane un mistero e ricorda la mitologia greca.

Più che il tessuto o la maglia di lana sono spessi, più la sua azione energetica è maggiore. Pertanto, per le persone malate, vecchie od esaurite sono benefici gli articoli per la casa di lana o di pelliccia. La coperta di peli di cammello, il cuscino di lana di pecora, i tappeti di lana stesi per la terra - sono presupposti essenziali per una buona salute. Gli indumenti di lana sono particolarmente utili per coloro con malattie dei reni e del fegato. La struttura dei fili di lana assomiglia a quella del capello umano, così ci tocca il corpo in un modo piacevole e ci produce una sensazione di comfort quando ci vestiamo con abiti di lana, soprattutto lavorati con amore. Anche il lavoro a maglia della lana è un noto trattamento per le signore colpite da stress e depressione. L’"Agopuntura" popolare Lana, le pellicine e la peluria sono usati nelle terapie popolari per migliaia di anni, perché accumulano e mantengono l'aria, assorbono l'umidità, hanno qualità di termoregolazione. Altre qualità importanti sono la resistenza contro le impurità (a volte respingono la polvere), che agiscono come filtri ecologici, non si elettrizzano e riducono la tensione elettrostatica. Le ultime scoperte mostrano che la lana ci protegge anche contro le radiazioni elettromagnetiche del computer ed degli elettrodomestici. Inoltre, si è scoperto che siamo in grado di ottenere risultati simili a quelli di riflessologia e agopuntura che sono in voga. Perché passa il dolore ? Gli scienziati spiegano la capacità della lana di trattare i dolori perché ha cinque funzioni importanti : L’effetto di massaggio. Le fibre di lana toccano la pelle ed agiscono come un micromassaggio. Grazie a questo fatto aumenta la microcircolazione sanguigna. L’impatto chimico. La lana contiene un elemento speciale - la lanolina, che entra nella composizione degli farmaci allergici, antinfiammatori, dei rimedi che aiutano a trattare le lesioni e le fratture. La più grande quantità di lanolina si trova nella lana di pecora. Proprio grazie a questa sostanza, le fibre di lana agiscono sui recettori della pelle ed aumentano i processi di recupero, riducendo la sensazione di dolore. Il campo elettrostatico. Quando si indossa abiti di lana, le sue fibre si strofinano insieme per formare un campo elettrostatico che agisce favorevolmente sull'uomo, avendo un effetto curativo. L’effetto di riscaldamento. La lana ha una struttura complicata : cellule porose con un grande numero di sacche d'aria. Questo gli offre le capacità di isolamento termico, la rende morbida e leggera. Il riscaldamento non solo migliora la microcircolazione sanguigna al livello capillare, ma agisce favorevolmente anche sugli organi interni, ha effetti benefici contro molte malattie. La rimozione di umidità. La lana assorbe oltre il 30% dell’umidità mentre il cotone solo 8% ed i sintetici -0%. L'umidità svapora rapidamente, mentre la lana rimane secca.

La trapunta della nonna, morbida e soffice. In alcuni paesi c’è la saggia consuetudine di addormentare i bambini piccoli o malati su una pelle di pecora. Qual è la spiegazione? La lana forma un cuscino d'aria che protegge la pelle di sudorazione abbondante, ma anche della disidratazione della pelle.

Tempo fa, i rumeni avevano trapunte di lana, coperte ed anche biancheria da letto. Poi sono stati sostituiti con sintetica e ora cominciamo a ricordarci ciò che è più utile per la salute. Oggi sempre più persone stanno scegliendo la biancheria da letto di lana per il trattamento di varie malattie, per migliorare il tono vitale del corpo, la resistenza ai fattori nocivi dell'ambiente. La biancheria da letto deve essere traspirante, termoisolante per permettere alla pelle di essere arricchita con ossigeno e per attivare la rimozione del biossido di carbonio. E c’è la lana che risponde a queste esigenze. Tale biancheria da letto è raccomandata per le persone che soffrono di vasoneurosis (distonia vegetativa). Si consiglia di utilizzare le cose da lana : la trapunta di capelli di cammello, il cuscino di lana di pecora, il camminare a piedi nudi sul tappeto in lana.

Sciarpa contro l'emicrania, guanti contro l’artrite.  

LA LANA DI PECORA. Contiene lanolina, una sostanza grassa che si ottiene mediante il lavaggio dei fili appena tagliati e che viene usata nell'industria, nella medicina e nella cosmetica come una parte importante delle creme e degli unguenti. La lanolina nutre e ringiovanisce la pelle, ha molte qualità terapeutiche, cioè : infiammatorie, antiedema, antiallergica, favorisce una più rapida guarigione delle ferite e delle fratture e l'assorbimento cutaneo dei farmaci al livello della pelle. L'effetto migliore è la lana grezza, non colorata ed il filo naturale. Più il filo è spesso, più ha energia terapeutica. La lana viene utilizzata per compresse singole o imbevuta di soluzioni a base di una miscela di erbe e di sale per i seguenti casi : dolori lombari, dolori alla schiena, raffreddore, otiti, sinusiti, linfoadenite, mal di testa, emicrania, malattie renali e del fegato (preferibile la lana di agnello). Nei secoli precedenti la gente di campagna si trattava per tubercolosi consumando l’acqua rimasta dopo il lavaggio della lana tosata. Artrite, miosite, dolori reumatici, raffreddore. Un metodo russo, noto anche in Ucraina è quello di applicare le compresse imbevute in soluzioni terapeutiche. Ecco una ricetta utilizzata più spesso. Si mettono in un thermos di 1-1,5 litri 2 cucchiai di frutta di rosa canina, foglie di betulla ed erba di correggiola. La miscelazione è sbollentata con un litro di acqua bollente ed è lasciato in infusione per 30 minuti. Se non avete un thermos, tenere l’infusione per 20 minuti in un bagno di vapore. Dopo il raffreddamento, filtrare il liquido, bere 500 ml di bevanda durante il giorno, invece di acqua o di tè. Nell’infusione restante si aggiunge un cucchiaio di sale grosso e la spremuta di un limone di dimensione media. Un pezzo di tessuto di lana naturale o una manciata di lana grezza viene immersa nel liquido per 30 min., poi viene spremuta bene. Sulla zona interessata applicare una garza imbevuta piegata con infusione o con la propria urina, al di sopra applicare la lana strizzata, cellophane e un asciugamano di spugna e fasciare bene. Lasciare tutta la notte. Nella mattina sciacquare la lana con acqua tiepida ed asciugare. Solitamente, sullo stomaco e sulle spalle applicare la lana umida, e sulla fronte e sulle articolazioni – secca,  dopo essere stata immersa nella tisana.

Dolore alle dita dei piedi ed alle piante. Dalla lana non tinta lavorare a maglia od all'uncinetto un bracciale, inumidire nella soluzione descritta nella ricetta precedente, asciugarla e portarla tutto il giorno. Nel peggiore dei casi, avvolgere il polso 3-5 volte con un filo di lana intrecciato a 2-3 fili. Sono utilizzati con successo i guanti o le calze imbevuti di tè preparato da varie combinazioni di piante, scelte secondo la diagnosi stabilita dal medico specialista. Indossarli bagnati od asciutti, secondo le preferenze del paziente e le condizioni di vita.

Emicrania, dolori lombari, distorsioni. Collegare la testa, la gamba slogata o la vita con una sciarpa o con un nastro specialmente intrecciata di lana non verniciata. Sciogliere 2 cucchiai di sale in un litro di acqua ed imbevere la lana prima dell'uso in stato umido o secco. Artrosi, dolori lombari. Strofinare la zona dolente con una macerazione di api morte o di foglie di ficus, di fiori di lilla. Collegare al di sopra con una sciarpa di lana non verniciata di pecore e lasciare almeno 2 ore, ma è possibile anche tutta la notte. Per le ginocchia od i gomiti intrecciare tubi lana di pecora e pelo di cane o di cammello. Sono necessarie 5-6 procedure. A volte, applicare sul luogo malato un pezzo di montone tagliato dal vecchio cappotto. Tiroidosi. Passare un fascio di lana attraverso il sale iodato, avvolgere in una garza ed applicare sul collo prima di andare al letto. Cambiare le compresse ogni sera per una settimana e, dopo una pausa di 5 giorni, ripetere. Stanchezza cronica, spossatezza. Si consiglia di dormire su un cuscino imbottito di lana. La sera, prima di dormire, camminare per una – due ore con le piedi nudi sul tappeto di lana. La sensazione di fatica scompare a poco a poco.

Il pelo di cammello è due volte più leggero che quello delle pecore e più resistente allo strappo.

La sua struttura tubolare (vuoto all'interno) fornisce ulteriori qualità termoisolante. I popoli orientali sanno meglio che il pelo di cammello salva non solo dal freddo, ma anche dal surriscaldamento. Dalla lana filata  sono prodotti vestiti per i cosmonauti ed i marinai in Russia,  perché non provoca reazioni allergiche. La medicina popolare ci suggerisce come rimedio per la prevenzione ed il trattamento di varie malattie, in particolare le malattie del sistema nervoso e del sistema urogenitale (nefrite, calcoli renali, prostatiti, malattie ginecologiche).

Le malattie delle articolazioni con la restrizione del movimento sono trattate con lana caldissima. Imbevere un cappotto di pelo ruvido di cammello (per es. il mantello militare di tipo russo) di acqua calda con sale, avvolgere il paziente per 20 minuti, poi fare un massaggio con i rimedi antinfiammatori. Come nei casi precedenti, indossare i guanti e le calze imbevute di tisane con sale.

Lana di capra. Ha una struttura più ruvida e quindi è utilizzata soprattutto la peluria morbida e resistente allo strappo. Avendo nella sua struttura 20 amminoacidi, viene dimostrato di essere un buon rimedio per  le terapie varicose e la tonsillite. Specialmente per i vestiti tessuti di lana  spinosa di capra, i vecchi dicevano : "Più il maglione è ruvido, più i nervi sono resistenti ". Infatti, il pelo agisce sulla pelle e produce un effetto riflessoterapeutico, specialmente sul sistema nervoso, in particolare per coloro che soffrono di distonia vegetativa. Applicare i cuscini riempiti con pelo di capra al fegato o ai reni malati.  

PELLICCIA E PELLICINE. La pelliccia di lepre. Le pelliccie degli animali selvatici hanno difeso dal freddo per centinaia di migliaia di anni i nostri antenati. L'analisi degli scheletri ritrovati dagli archeologi mostrano che le malattie dell’apparato locomotore erano ben note dai nostri antenati. Probabilmente, sin d’allora la gente ha notato che il dolore diminuisce quando il posto malato è confortato dalla peluria calorosa. Cosi è sviluppata una linea nella terapia popolare che non si basava sulle piante. Le lepre, poi i conigli hanno aiutato milioni di uomini a sbarazzarsi di dolori lombari, soprattutto nella fase acuta, è vero, con il costo della loro vita.

I Dolori lombari e di schiena. Collegare i pelli di coniglio con la parte esteriore della pelle sulla zona dolorosa (sulla vita o lungo alla colonna vertebrale) e mantenere per 4-5 ore prima di andare a letto. Un trattamento dura 2-3 settimane. Insonnia. Per un buon sonno i vecchi mettevano nel cuscino qualche codini di coniglio.

La Mastite. Spalmare con la panna la parte interiore della pelle di coniglio ed applicare sul seno malato, avvolgere la parte superiore con una sciarpa di lana, cambiare ogni giorno fino a quando il problema non viene risolto.

La Gotta. Gli antenati hanno scoperto che dormire sulla pelle d'orso o di pecora o, almeno, tre ore passate, sdraiato, senza vestiti, aiutano a ridurre il dolore causato dalla gotta. Chi dovrebbe fare attenzione alla lana? Soprattutto coloro che soffrono di asma bronchiale, perché la pelliccia o la peluria possono causare un attacco di soffocamento. Le persone con allergie dovrebbero evitare di indossare indumenti (soprattutto di pellicce naturali) e l'utilizzo di oggetti di lana grezza.


 

http://www.podeaua.ro/:
I vantaggi  dei tappeti di lana

I tappeti di lana hanno una storia significativa e sono molto utili. Ora, quasi 8000 anni fa, gli uomini hanno imparato l'arte di lavorazione della lana di pecora e di capra. I tappeti di lana sono i più utilizzati prodotti per mantenere il calore in casa. Anche se questi tappeti 100% di lana naturale sono costosi, la gente preferisce utilizzare questi tappeti per motivi diversi.

I tappeti di lana sono biodegradabili e sono ottenuti da risorse rinnovabili. L'acquisto di un tappeto in lana accelera la produzione di lana e questo è nel vantaggio dei agricoltori locali.

I tappeti di lana mantengono il loro aspetto a lungo in confronto ad altri tappeti sintetici. Essi hanno anche proprietà naturali di resistere contro le macchie, poiché i fili sono ricoperti da una sottile membrana che impedisce la penetrazione dell'acqua nei fili di lana. Questo aiuta anche a mantenere il suo aspetto. I tappeti di lana resistono al fuoco e questa è una delle proprietà naturali della lana. Perché la lana contiene proteine ed umidità in abbondanza, può agire come un prodotto che si spegne da solo.

Oltre a questi vantaggi, i tappeti di lana hanno anche altri benefici per la nostra salute :

- I tappeti di lana non sono tossici. Non provocano allergie, ma se alcune persone sono allergiche alla lana, loro non possono acquistarli.

- La lana non favorisce lo sviluppo dei batteri.

- Perché la lana contiene acqua in abbondanza, minimizza l'elettricità statica e riduce il rischio di scosse.

- I tappeti di lana possono prevenire la contaminazione con batteri, grazie al azoto ed agli ossidi di zolfo contenuti.

- I tappeti di lana hanno molti fori per l'aria a causa della loro forma. Questo permette una buona ventilazione della camera e anche di regolare la temperatura nella stanza.

Tutti questi fattori indicano che questi tappeti sono e saranno sempre i migliori. Sono biodegradabili e possono essere utilizzati in tutte le camere e possono essere puliti facilmente anche a casa.                           


 

http://www.avantaje.ro/:
La lana

La lana rappresenta i capelli morbidi dalla pelliccia degli animali, in particolare degli ovini. Ha la capacità di riscaldare e tenere caldo, non si spiegazza, è elastica, non brucia e non prende odori. Ci sono diversi tipi di lana : merino, ottenuta dalle pecore Merino, Crossbred, ottenuta dalle pecore Crossbred, Cachemire, dalle capre di montagna, Angora, dal coniglio Angora e Alpaka dalla lama.                                                  


 

http://istoriiregasite.wordpress.com/:
La storia del maglione di cachemire

Il cachemire è uno dei più desirati materiali di cui sono confezionati abiti che appaiono in tutto il mondo.

Il cachemire, un materiale di cui si può non innamorarsi!

Il cachemire è una lana di lusso che fà impazzire molte persone. La lana di cachemire ha una struttura molto fine ed è, allo stesso tempo, forte, leggera e morbida. I maglioni di cachemire sono molto più caldi che quei di lana ordinaria, di pecora.

Nonostante il lusso associato con questa lana, il cachemire ha umili origini: è il prodotto della lana di capra Kashmir che cresce in Mongolia, ma anche in Iran, Tibet, India e Cina. Il più fine cashemire viene dalla pelliccia sul collo e sulla ventre di capra, ma viene utilizzato per lo stesso scopo anche la lana sulla schiena o sulle gambe, ed il cashemire così ottenuto è più economico.

È un simbolo di raffinatezza fin dal tempo di Cesare e della moda che non invecchia mai. La passione per questa lana raffinata, lussuosa e molto fine unisce personalità artistiche molto diverse, ma anche le persone con un senso artistico a misura della ricchezza disponibile.

Il cachemire ha fatto il suo ingresso nel guardaroba europea tramite la Gran Bretagna, nello stesso tempo con la pashmina, un tessuto importato dall’Azienda delle Indie, così morbido e sottile che potrebbe essere passato anche nel più stretto anello di fidanzamento. In Francia, la passione per il cashemire viene attivata quando,  ritornati dalla campagna d'Egitto, i soldati di Napoleone regalano alle loro spose queste stole orientali,  assortite ai vestiti neoclassici così in voga in quel periodo. La domanda supera tanto l'offerta, che i produttori tessili di Scozia si vedono costretti a rilasciare sul mercato elegante imitazioni. Il cachemire, questo capriccio della moda, è così costoso, che una ricca donna inglese - come Balzac narra in una sua storia - esita di acquistare tra uno scialle o una carrozza. Gioielli, pizzi e scialle di cachemire sono stati fatti tradizionalmente a mano regalo di nozze per il suo amato fidanzato. I gioielli, i pizzi ed uno scialle di cachemire erano, tradizionalmente,  una parte del regalo di nozze fatto dal fidanzato per la sua innamorata.

Il cachemire proviene, da un punto di vista tecnico, dal strato che cresce sotto il primo strato superficiale di pelo di capra  di montagna Hyrcus. Questo pelo, con una lunghezza compresa tra due e sei centrimetri, ha la straordinaria capacità di isolare dal punto di vista termico sia dal caldo, sia dal freddo. Allevate in piccoli branchi nella regione di Kashmir, in India, le capre Hyrcus sono prese poi in Cina (che detiene il 60% della produzione mondiale di cachemire, pari a circa 10.000 tonnellate annualmente) e, in particolare, in Mongolia; ma anche in Afghanistan, in Iran, in Turchia e, da qualche anni, in Australia e Nuova Zelanda. Naturalmente che queste capre si adattano anche ad altre altitudini, come quelle di Gran Bretagna e d’Italia. Ma lì non sviluppano questo tipo di pelo, con il filo sei volte più sottile del filo umano, uno scudo contro le temperature estremamente basse dagli inaccessibili altipiani di steppe e dalle inospitali regioni dei deserti, zone che le capre preferiscono, ma dove l'uomo non avrebbe messo piede, se non ci sarebbero forti ragioni economiche per indurlo a farlo.

Per giustificare l'elitarismo di questa materia prima, va detto che la migliore qualità è ottenuta solo nel quarto e il sesto anno di vita dell'animale. La raccolta del pelo inizia a maggio, al momento della muta, e finisce all’inizio dell’estate. Lo strato inferiore viene separato dalla radice mediante un particolare tipo di pettine di ferro, con gancio, il processo può essere applicato solo due volte, a circa un mese di distanza. Seguito alla pettinatura sono ottenuti tra due e cinquecento grammi di materiale che, dopo la filatura, si sono ridotti a metà. Di seguito, il materiale è suddiviso per colore - bianco, grigio o marrone / nero - e per abilità. Segue il lavaggio per rimuovere le impurità e le fibre esterne, l'essiccazione e l'eventuale verniciatura. Se, come abbiamo visto, ogni capra produce duecento grammi di lana all'anno, per un maglione devono essere “depilate” quattro capre e una giacca, circa 20.

Se il filo viene, di norma, dalle zone le più inaccessibili della Cina, la lavorazione ottimale avviene in Europa, che ha una tecnologia più avanzata. Certamente, la manodopera asiatica a costo più basso rende il maglione fatto in Cina molto più economico che quello italiano, ad esempio, ma è come scegliere tra una Ferrari e una macchina utilitaria. Entrambi arrivano alla destinazione, ma in uno stile molto diverso.

La popolarità di cachemire è abbastanza recente. Fino agli anni '20 del secolo scorso, era considerato opportuno solo in occasioni informali e sportive. Si dice che le origini etimologiche del termine "sweater" (maglia) non sono esattamente nobili. Nato solo alla fine del XIX secolo, viene indossato prima solo dagli atleti perché si diceva che la lana aiutava a sudare di più (to sweat), che allora era considerato come molto sano.                                               

Così è stato, almeno fino riabilitare il cachemire, grazie a stilisti francesi. Jean Patou è uno di questi stilisti; esso ha inventato il concetto di sportswear elegante, ma anche quello di marca, nel senso che egli fu il primo che ha cucito le sue iniziali sui prodotti, mettendo in evidenza l’appartenenza. Il secondo stilista è la famosa Coco Chanel, che ha il merito di aver portato le maglieria, fatto prima a mano e poi industrialmente, nel mondo della moda di alta classe.                                                          

Nel 1933, Otto Weisz introduce nella maglieria in cachemire, destinato ad essere un simbolo degli anni '50. in questo momento esplodono, come i fuochi d'artificio, gli effetti speciali, cioe le decorazioni di perle, pagliette, strass, piccole fibbie e merletti. Nelle varianti le più lussuose, i maglioni sono foderati con seta ed hanno colletto staccabile, in pelliccia. Si arriva poi rapidamente ad una nuova forma di abbigliamento elegante : quella per ogni occasione, sì, ma raffinata, senza essere cospicua e che assicura a chi lo indossa un completo piacere dei sensi. Ecco, allora, che il maglione si trasforma in una giacca di qualità, con cappuccio e tasche applicate; i pantaloni sono come i pantaloni della tuta (che differiscono solo il cartellino con il prezzo), con laccio in vita. Ma i cambiamenti non si fermeranno qui.

© 2012 - 2020 YellowWool.ro